Archivio news 13/05/2018

I Giornata Coppa Milan Inter

Blanco's tritasassi..

I Giornata

GIRONE A

I POLPI – RRG  MILANO (5-5)

Alle 11.50 è spettacolo tra Polpi e RRG Milano, due squadre che iniziano la Coppa Milan Inter con le migliori intenzioni e con l’atteggiamento di chi vuole ritagliarsi un ruolo da protagonista. Passano in vantaggio i gialloneri, presto raggiunti dagli agguerritissimi baresi a cui la primavera sembra aver fatto ritrovare anche una discreta condizione fisica. Il primo tempo è avvincente: si lotta in ogni zona del campo, si protesta, si cerca di portare acqua al proprio mulino e ci si risponde a vicenda colpo su colpo. Al termine dei primi trenta minuti il parziale è di 3 a 2 in favore di RRG. Nella ripresa la squadra di Catalano ha qualcosa in più in termini di determinazione e cinismo sotto porta; RRG sbaglia troppo davanti a uno strepitoso Maselli e paga caro i propri errori. I rossi ribaltano le sorti della gara e quando l’arbitro indica un minuto di recupero il parziale è di 5 a 4: ma al suono della campanella arriva il gol di Melis.. un urlo liberatorio che sancisce il definitivo e giusto 5 a 5.
Alle reti di Sessa (tripletta) e Impalli gli ospiti rispondono con Capone, Gatti, Vasapolli (doppietta) e, per l’appunto, con il decisivo numero 8.

GIRONE B

SEVEN SOULS BLACK – BLANCO’S (6-12)

Ritorno in grande stile per i Blanco’s, che impiegano poco più di cinque minuti a indirizzare una partita dominata in lungo e in largo: al ‘7 il parziale è già di 3 a 0. Mister Coghi - come il miglior Allegri in finale di Coppa Italia - chiede ai suoi di non abbassare la concentrazione. Anche a risultato acquisito infatti la squadra lo segue, continua a macinare gioco e piovono gol in successione. Avevano parlato di pallottoliere a S.Siro per Inter-Sassuolo, ma pare che invece serva alla Masseroni 1 perché il risultato, a fine primo tempo, è addirittura di 8 a 0. I Seven Souls Black chiudono così il più brutto primo tempo della propria stagione: ci vuole una reazione d’orgoglio almeno per salvare la faccia. Nella ripresa infatti, complice anche il calo dell’avversaria, la formazione di Tusino riesce finalmente a trovare qualche spunto per rendere meno netta la sconfitta, pungendo in ben sei occasioni. Al termine dei sessanta minuti lo score comunque ci racconta di una rotonda vittoria da parte degli ospiti, che si impongono 12 a 6 grazie alle reti di Giavarini (poker), Arrigoni, Damiani (tripletta per entrambi, quest’ultimo accusato dai compagni di provenienza veneziana per lunghi tratti del match), Ganzi e Papa. I sei gol Seven portano invece le firme di Fagliano (tripletta), Zichichi (doppietta) e Cannizzo.