SABATO QUASI GOL
Calcio a 7 - Maschile
16/12/2018

Sabato Quasi Gol: VII Giornata

Amaranths d'esperienza - Bezzecca sogna la Champions..

VII Giornata

I POLPI – BEZZECCA (3-6)

Partita importantissima al Colombara tra due squadre a cui la classifica deve ancora dare risposte importanti. Partenza sprint per i biancoblù, che passano al 4’ e al 6’; Bezzecca domina, ma al 13’ subisce il gol con cui i Polpi accorciano le distanze. E’ solo una parentesi perché il monologo ospite continua ininterrotto con tre reti che sanno di sentenza pressoché definitiva. Al termine dei primi trenta minuti infatti il parziale è di 5 a 1. La ripresa inizia con la sesta rete biancoblù; da qui in poi la squadra di Marcello si rilassa e consente agli avversari di prendere campo. Nel finale due gol rossi rendono meno pesante la sconfitta dei Polpi; di Corrado, Furino e Sessa le firme baresi mentre per la squadra di Marcello vanno a segno Sciortino (tripletta), Cerizza (doppietta) e Castiglioni.

AMISTAD F.C. MILANO – AMARANTHS (5-8)

Nei primi minuti sono i padroni di casa a prendere il sopravvento; più ritmo e incisività sotto porta consentono alla squadra di Andrés di portarsi in vantaggio. Gli amaranto sembrano spaesati e si affidano spesso a lanci lunghi; quando però la "pazienza" e l’esperienza riportano gli ospiti sulla retta via.. arrivano manovre di gioco che partono dal basso e quel pizzico di malizia dalla trequarti in su. Grazie a una ripresa super la squadra di Corrado si impone 8 a 5, conquistando così il secondo successo consecutivo dopo quello ottenuto contro Ristorante Donati. Mettono la propria firma sul tabellino Vangarotti, Bongiovanni, Galiffa (doppietta per tutti e tre), Singh e Tamburini. Non bastano, ad Amistad, le reti di Chesi (tripletta), Forani e Molina Velez.

MENAROST – UNI A.C. 7 MILANO (2-4)

Non è stata di certo la miglior prestazione stagionale di Uni AC 7. Quel che conta però è aver ottenuto tre punti pesanti contro una formazione che quest’anno non sta regalando niente a nessuno. Un primo tempo tirato si conclude con il vantaggio risicato degli ospiti, alle prese con le difficoltà di una partita contratta e “maschia”. Menarost lotta su ogni pallone, accorcia le distanze e si mostra tatticamente molto più matura rispetto ad altre edizioni di questo torneo. La maggior qualità dei singoli consente ai blu di sferrare i colpi vincenti e di portare a casa un bottino prezioso: nel 4 a 2 finale mettono la propria firma Bicchierai (doppietta), Caruso e Chiozzi. Non bastano, alla squadra di Osnaghi, le reti di Navarra e Orlandi.