COPPA MILAN INTER
Calcio a 7 - Maschile
21/05/2017

I Giornata C.Campioni - Uefa Milan Inter

Boteco in rimonta - Surabaya a pieni voti..


I Giornata

C.CAMPIONI A

S.D. PLACE – SURABAYA (3-8)

Esordio "galactico" per due squadre che hanno completato brillantemente la prima fase di questa Coppa Milan Inter. Parte meglio Surabaya, che trova subito due reti (con anche un pizzico di fortuna) e indirizza la gara sui propri binari; i viola tuttavia reagiscono con uno strepitoso uno-due riuscendo così a ristabilire la parità. La partita è molto tattica e Mister Catania appiccica Paleari “come un francobollo” sul talento Mignano, che viene così neutralizzato in quasi tutto il match. La qualità in campo è alta e nei primi dieci minuti della ripresa intensità e agonismo protagonizzano forse la fase più spettacolare del match. Siamo al ’40 e il risultato è di 3 a 3: Carrer mette la firma sul vantaggio orange e da qui in poi non c’è più storia. S.D. Place si porta affannosamente in avanti e Surabaya punisce con letali ripartenze che aumentano il divario fino alla rete del definitivo 8 a 3, siglata sul triplice fischio finale. Straordinaria prestazione dei campioni dello Scudetto, che vanno a segno con Carrer (poker), Coppola e Righetto (doppietta per entrambi). Non bastano, alla squadra di Aloi, le reti di Gobba, Frisenda e Pezzulla.


C.CAMPIONI B

GOLDEN BOYS FC – NEW LAND JAMAICA (12-6)

New Land Jamaica tiene testa finché può a un’avversaria tecnicamente superiore, ma che concede sempre qualcosa in fase difensiva. Ne viene fuori una gara spettacolare in cui i brasiliani riescono a prendere il largo soltanto nella ripresa e non senza aver prima corso diversi rischi. Il palleggio dei gialloneri è quello delle giornate migliori e anche un’ordinata difesa avversaria nulla può di fronte a giocate di prima, ricerca della profondità e inserimenti che ricordano il “futsal”. Al termine dei sessanta minuti di gioco la squadra di Maraschin può quindi sentirsi soddisfatta per i primi tre punti conquistati grazie a un 12 a 6 che porta le firme di Romualdo Barbosa, Costa Rodrigo (poker per entrambi), Bruno Beuren (doppietta), Andrade e Gomes Guilherme. Le sei reti ospiti vengono siglate invece da Mussino, Borracino (doppietta per entrambi), Iervolino e Bolchi.

BLANCO’S – BOTECO FUTEBOL CLUBE (2-4)

Quella che va in scena al Colombara è una partita dai due volti; un primo tempo vivace e ricco di occasioni da entrambe le parti si conclude con il vantaggio dei Blanco’s, abili nello sfruttare un contropiede che consente loro di sbloccare il risultato al ’25 e andare così al riposo sull’1 a 0. I brasiliani escono dal tunnel degli spogliatoi con un altro spirito e sfiorano il pari in diverse occasioni.. ma a pungere è ancora la squadra di Coghi che, al ’38, si porta sul 2 a 0. Sull’onda dell’entusiasmo i padroni di casa avrebbero persino la possibilità di “triplicare”, ma il portiere avversario dice no con una straordinaria e coraggiosa uscita che gli costa una pallonata in faccia. Al ’42 Boteco sbaglia un rigore e tutti i segnali fanno pensare a una disfatta gialla; ma la reazione dell’ultimo quarto di gara è straordinaria. Gli ospiti infatti, dopo aver accorciato le distanze al ’46, nei sei minuti finali ne fanno addirittura tre e chiudono con un 4 a 2 che consente loro di conquistare i primi fondamentali tre punti di questo girone. Le reti "blanche" portano le firme di Arrigoni e Papa, mentre per i detentori della Champions vanno a segno Daghetti (tripletta) e Caio.  


C.UEFA

I POLPI – TRIUMVIRATO (4-9)

A bordocampo si ironizza sui ritmi “non eccessivi” di una gara di fine stagione condizionata dall’inferiorità numerica dei Polpi, che si presentano in sei all’appuntamento. Partita quindi in discesa per i verdi che, salvo qualche distrazione di troppo nel primo tempo, non sembrano correre rischi eccessivi. Si va al riposo sul parziale di 4 a 2 per Triumvirato, che nella ripresa approfitta degli spazi lasciati da un’avversaria encomiabile dal punto di vista del “coraggio” e dello sforzo dimostrato nonostante l'inferiorità numerica. I verdi si concedono persino il lusso di sbagliare un rigore e mangiarsi qualche ghiotta occasione, ma al termine dei sessanta minuti il risultato è netto: 9 a 4. Al poker dell’ottimo Annese gli ospiti rispondono con Getu (tripletta), Uboldi, Carlos Omeda (doppietta per entrambi), Tusino e Vera.