Archivio news 17/03/2020

La Liga: pronostici e percentuali

La volata Scudetto Sabato Quasi Gol

C’è chi sostiene che possa esistere Sabato senza Quasi Gol e chi invece, dopo tre weekend in assenza di calcio giocato, ha capito che il fine settimana è sinonimo di pallone, di pranzo con la squadra, di aggiornamento su risultati e classifica in tempo reale. #nonèsabatosenzaquasigol non è solo un hashtag, ma uno stile di vita.
La sosta forzata causa coronavirus anticipa il momento cruciale del campionato: a comandare è AC7 Hair Mikò Milano, inseguita da una JV che può ancora sperare in uno sgambetto finale ai danni dei diretti concorrenti. E le altre due big Alfa-Tché e Place Real Estate? Hanno ancora possibilità di aggiudicarsi il titolo? Se sì, quante?
I nostri esperti, in preda a uno smart working più frenetico che mai, si sono dilettati in numeri, statistiche e percentuali. 

 

AC7 HAIR MIKO’ MILANO 65%  
Tre partite al traguardo. L’unico scontro diretto sarà contro Place Real Estate all’ultima giornata. Se i Jannelli & Volpi dovessero vincere tutte le proprie partite, AC7 arriverebbe al derby senza potersi permettere un passo falso. Ipotizziamo un pre - 18^ giornata con questa classifica:

AC7  HMM    39 punti

JANNELLI      37 punti

Poniamo che la JV faccia il proprio dovere e batta Mani in Pasta, ai neri potrebbe non bastare il pareggio per via di una differenza reti che, ad oggi, sorride alla seconda della classe (+36 contro il +20 della capolista). In questo testa a testa infatti il criterio degli scontri diretti si annulla causa equilibrio cosmico.
Conclusione: pur con questa insidia, AC7 resta la favorita per due motivi:
1) E’ l’unica che dipende da se stessa.
2) Ha un calendario più agevole rispetto alla JV.

JANNELLI & VOLPI 25%
Stiano tranquilli gli amici Jannelli & Volpi: se c’è una squadra che avrebbe il piacere di fare un torto (sportivamente parlando) all’attuale capolista, quella è proprio Place. Non c’è il rischio di biscotti, marmellate o patti di non belligeranza in un’ultima giornata che sarà incandescente a prescindere dai risultati delle prossime partite. I rossi però dovranno farsi trovare pronti, costretti quindi a non lasciarsi scappare nemmeno un punto da qui alla fine. Il calendario è in salita, con due sfide di cartello contro Alfa e Place Real Estate. Sartorio e compagni ci hanno abituato a prestazioni maiuscole in una stagione disputata ad altissimi livelli.
La speranza è l’ultima a morire.

ALFA-TCHÉ  9%
Sullo stato di forma dei brasiliani non si discute: le due nette vittorie consecutive con Place e Bezzecca (entrambe 8-2) ci raccontano di una squadra in grande spolvero anche se il treno scudetto è molto probabilmente sfuggito nella gara di ritorno contro AC7. Una sconfitta dolorosa che tuttavia non significa ancora aritmetica certezza.
La rincorsa sulla JV (a +1 attualmente) può ancora concretizzarsi in sorpasso; un doppio passo falso della capolista è invece ipotesi difficilmente realizzabile.
Una cosa è certa: a livello qualitativo Alfa-Tché non ha nulla da invidiare alle altre squadre del circuito. Un fattore che le permetterà di affacciarsi ai playoff senza timori reverenziali. Se per lo Scudetto del Sabato è troppo tardi, candidarsi a vincere La Liga non è affatto eresia.

PLACE REAL ESTATE 1%
In questo gioco da quarantena non ci sentivamo di tenere fuori Place Real Estate. I campioni in carica sanno che l’1% è un tributo simbolico verso chi, l’anno scorso, ha scritto una delle pagine più importanti di questo torneo. Non ci sono calcoli aritmetici da fare; Pezzulla e compagni sono fuori dai giochi Scudetto ma sono altrettanto consapevoli del fatto che, al completo, avranno tutte le carte in regola per giocare un ruolo da protagonisti nei playoff. Non dovrebbero esserci grosse sorprese in quel che resta del loro campionato, ma occorre non sottovalutare avversari come Polpi e Bezzecca e “sfruttare” i big match con JV e AC7 come test in vista dei (probabili) quarti di finale. Vincere è difficilissimo, ripetersi è quasi impossibile. La storia passa, ancora una volta, dai loro piedi.